PrimaNota.ru - самый крупный в мире бесплатный архив песенных текстов, аккордов, табулатур и нот


Modena City Ramblers - Contessa - аккорды и текст, таба, видео

Регистрация Запомнить меня
Войти через:  Facebook Google Twitter Vk Yandex Mail.ru

Modena City Ramblers - Contessa - аккорды и текст, таба, видео

Печатать
Просмотров: 151
Contessa
Modena City Ramblers
Per errore ho inviato una versione incompleta della canzone. Ecco quella intera, 
trascritta dal file PDF scaricabile dal sito del fan club dei MCR.
I erroneously sent an incomplete version of the song. Here's the complete one, 
transcribed from the PDF file that's downloadable for free from the Modena City Ramblers fan site.
Intro: Re La Re Sol

Re La Re Sol

Re La Re Sol

Re La Re Sol Re

    Re      Sol          La         Re
Che roba contessa all'industria di Aldo,

     Sol        La            Re        La
han fatto uno sciopero quei quattro ignoranti,

  Sol    La         Re          La    Re     Sol       La          Re
volevano avere i salari aumentati, dicevano pensi, di essere sfruttati

   Re           Sol La      Re  
e quando è arrivata la polizia

      Sol       La              Re       La
quei quattro straccioni han gridato più forte,

   Sol             La        Re        La
di sangue han sporcato i cortili e le porte,

   Re          Sol         La       Re
chissà quanto tempo ci vorrà per pulire


   Sol                Re
Compagni dai campi e dalle officine

    Sol                Re
prendete la falce e portate il martello

    Mi-          Sol          Re
scendete giù in piazza e picchiate con quello

    Mi-          Sol          Re
scendete giù in piazza e affossate il sistema

    Sol                Re
voi gente per bene che pace cercate

   Sol                  Re
la pace per fare quello che voi volete,

   Mi-             Sol        Re
ma se questo è il prezzo vogliamo la guerra,

     Mi-   Sol     Re
vogliamo vedervi finire sottoterra

   Mi-             La          Re     Si-
ma se questo è il prezzo lo abbiamo pagato,

   Mi-         La        Re
nessuno più al mondo dev'essere sfruttato

Strumentale: Sol Re

Re La Re

Re La Re


   Re       Sol       La         Re      Sol     La        Re      La
Sapesse contessa che cosa mi ha detto un caro parente dell'occupazione,

      Sol      La          Re      La
che quella gentaglia rinchiusa là dentro

      Re    Sol    La         Re
di libero amore facea professione

     Re        Sol      La        Re
del resto mia cara, di che si stupisce,

   Sol      La            Re        La 
anche l'operaio vuole il figlio dottore

   Sol          La      Re          La       Sol       La       Re
e pensi che ambiente ne può venir fuori, non c'è più morale contessa

       Sol                 Re
Se il vento fischiava ora fischia più forte,

    Sol                 Re
le idee di rivolta non sono mai morte,

    Mi-          Sol         Re
se c'è chi lo afferma non state a sentire

  Mi-      Sol      Re
è uno che vuole soltanto tradire

   Mi-         La         Re       Si-       
se c'è chi lo afferma sputategli addosso,

    Mi-      La          Re
la bandiera rossa ha gettato in un fosso

-------------------
Intro: D A D G

D A D G

D A D G

D A D G D

     D       G           A          D
Che roba contessa all'industria di Aldo,

     G           A            D        A
han fatto uno sciopero quei quattro ignoranti,

   G       A      D           A       D      G         A           D
volevano avere i salari aumentati, dicevano pensi, di essere sfruttati

    D           G    A      D  
e quando è arrivata la polizia

       G            A           D        A
quei quattro straccioni han gridato più forte,

    G              A         D         A
di sangue han sporcato i cortili e le porte,

     D         G           A        D
chissà quanto tempo ci vorrà per pulire


    G                 D
Compagni dai campi e dalle officine

     G                  D
prendete la falce e portate il martello

    Em            G            D
scendete giù in piazza e picchiate con quello

    Em-           G            D
scendete giù in piazza e affossate il sistema

      G                 D
voi gente per bene che pace cercate

    G                    D
la pace per fare quello che voi volete,

   Em               G         D
ma se questo è il prezzo vogliamo la guerra,

     Em     G       D
vogliamo vedervi finire sottoterra

   Em               A          D     Bm
ma se questo è il prezzo lo abbiamo pagato,

    Em          A        D
nessuno più al mondo dev'essere sfruttato

Strumentale: G D

D A D

D A D

   D        G         A         D         G      A          D      A
Sapesse contessa che cosa mi ha detto un caro parente dell'occupazione,

      G        A           D       A
che quella gentaglia rinchiusa là dentro

      D     G      A         D
di libero amore facea professione

     D         G        A         D
del resto mia cara, di che si stupisce,

    G       A             D         A 
anche l'operaio vuole il figlio dottore

   G            A        D          A          G        A       D
e pensi che ambiente ne può venir fuori, non c'è più morale contessa


       G                   D
Se il vento fischiava ora fischia più forte,

     G                  D
le idee di rivolta non sono mai morte,

    Em           G          D
se c'è chi lo afferma non state a sentire

  Em        G       D
è uno che vuole soltanto tradire

    Em           A        D        Bm       
se c'è chi lo afferma sputategli addosso,

    Em       A           D
la bandiera rossa ha gettato in un fosso


www.lagrandefamiglia.it
Добавлено: 01.07.2012
Другие материалы по этой песне:
  • Аккорды и текст

Страница создана 24.02.2012
http://primanota.ru/modena-city-ramblers/contessa-chords.htm
Привет, Гость.
Предлагаем пройти революционный курс по гитаре.
Подарок от PrimaNota.Ru, забирай!