PrimaNota.ru - самый крупный в мире бесплатный архив песенных текстов, аккордов, табулатур и нот


Francesco De Gregori - Miramare (Album) - аккорды и текст, видео

Регистрация Запомнить меня
Войти через:  Facebook Google Twitter Vk Yandex Mail.ru

Francesco De Gregori - Miramare (Album) - аккорды и текст, видео

Печатать
Просмотров: 101
Уроки эстрадного вокала в Санкт-Петербурге
Miramare (Album)
Francesco De Gregori
Francesco De Gregori. Miramare 19.4.89. Album.
Accordi esattissimi. Alcune già erano state postate ma con accordi
inesatti.
Scusate per i casini con i fonts.

1. Bambini venite parvulos
2. Miramare
3. Dr. Dobermann
4. Pentathlon
5. 300000000 di topi
6. Cose
7. Vento dal nulla
8. Carne di pappagallo
9. Lettera da un cosmodromo messicano

1. Bambini venite parvulos

Intr. G G/B C7+ D (2)
                 G                                          D
1 Nessun calcolo nessun senso dentro questa paralisi
           G                                       D
gli elementi a disposizione non consentono analisi
               B7               C
A                                  C
e i professori dell'altro ieri stanno affrettandosi a cambiare altare
                   G                                           D
hanno indossato le nuove maschere e ricominciano a respirare,
    B7          C                         A                      C
Bambini venite parvulos c'è un'àncora da tirare
B7                       C                B7                         C
issa dal nero del mare, dal profondo del nero del mare
          A                             G/B
C                              D   G
e nessun calcolo nessun senso    e poi nessuno sa più contare

Intr. G

1 Legalizzare la mafia sarà la regola del duemila
sarà il carisma di Mastro Lindo ad organizzare la fila
e non dovremo vedere niente che non abbiamo veduto già
qualsiasi tipo di fallimento ha bisogno della sua claque
Bambini venite parvulos c'è un applauso da fare al babau
si avvicina all'avvenire l'arrotino col suo know-how
venuto a vendere perline e a regalare crack

Intr. G

1 Sabbia sulle autostrade e ruggine sulle unghie
limatura di ferro negli occhi, terra fra le nostre lingue
avrei voluto baciarti amore, almeno un po' prima di andar via
prima di essere scaraventati dentro questo tipo di pornografia
Bambini venite parvulos vale un occhio il vostro cuore
mille dollari i vostri occhi, i vostri occhi senza dolore
bambini venite parvulos, sangue sotto il sole


2. Miramare

Intr. E B47 (2)
         E         B47         E
1 Recuperarono le reti i pescatori
  B47           E
piene di spazzatura
        B
ed umiliati si ritirarono
A        B         E
alla montagna dal mare
                       B47 E B47
alla montagna dal mare
         E           B47          E
e avvicinarono una fiamma alla foresta
 B47                E
fino a vederla bruciare
         B
così ho visto altri uomini fare
        A
e fare segno di tacere
          E         B47 E
fino a vederla bruciare.
         F#-
2 Ma io si che mi sono tuffato
       D
in un campo di pallone
               A
da un palo all'altro ho volato
          G
per afferrare un pallone
      F#-        F            C
le ginocchia di rosso ho colorato
    Dm
e quanto al mio povero nome
            F
in quali alberghi l'ho lasciato
          C                      Bb
e quante notti l'ho sentito chiamare
         Bm                      F#-7/B      Bm  F#m-7/Bm
prima ancora che il vento cominciasse a soffiare
        Bm                       D           E   B47/E E A B7 E
prima ancora che il vento cominciasse a soffiare.

1 Recuperarono le reti i pescatori
e si sentiva cantare un canto
erano acqua le parole
era triste quel canto
e ritornavano dal centro della terra
io così ho sognato di loro
portatori di luce ed inventori
e cercatori d'oro.

2 Ma io sì che mi sono lanciato
da un punto all'altro di un amore
più di una volta ho volato
per inseguire una amore
e le mie notti di bianco ho colorato
e quanto al mio povero cuore
in quali alberghi l'ho lasciato
e quante notti l'ho sentito gridare
prima ancora che il vento cominciasse a soffiare
prima ancora che il vento cominciasse a soffiare.
Recuperarono le reti i pescatori dal profondo del mare...

2 a mus. dissolvendo


3. Dr.Dobermann

       F C  G G  F              C         G     G
1 Dr. Dobermann, do do do do do do do Dr. Dobermann (2)
          G              D         C          G      D              C
2 A tua casa sta in collina, Dr. Dobermann, sei milioni al metro
quadro.

E tua moglie vive come una regina, anche se vi vedete di rado:
          Am          C               D            G    D    Em  C
lei va a letto quasi sempre di mattina, che tu ti sei già alzato.

Qual¹è il prezzo, qual¹è il prezzo, Dr. Dobermann, il prezzo che va
pagato

per le cose che ti secca fare in pubblico ma ti rendono bene in privato.

Tanti soldi, poche tasse e non c¹è scandalo non è nemmeno peccato.
       G               D              C   G            D       C
E¹ la vita il tuo mestiere, Dr. Dobermann, il tuo mestiere di mago.

1 Dr. Dobermann, do do do do do do do Dr. Dobermann. (2)

2 A tua tana sta in collina, Dr. Dobermann, sei milioni al metro
quadro.
E tua moglie sembra proprio una regina, però è la moglie di un ladro.
Se sei buono andrai all¹inferno, Dr. Dobermann,ti stanno già ad
aspettare:
c¹è il tuo nome sull¹elenco, puoi scommetterci, prova a bussare.

1 Dr. Dobermann, do do do do do do do Dr. Dobermann (2)

2 1 a musica poi dissolvendo


4.Pentathlon

E
          E
1 Puoi sudare sette camicie o stare steso a non fare niente
         A7                                E
puoi nasconderti fra quattro mura puoi nasconderti fra la gente
Puoi dirigere una grande azienda o farti portare al guinzaglio
Puoi morire per una scommessa o vivere per uno sbaglio
    D                                A
Il nodo della questione lo sai qual è
          D                         A
non cerchiamone una ragione una ragione non c'è
            E
Tu non mi piaci nemmeno un poco
                                      B7
e grazie al cielo io non piaccio a te

2 A/B B7 A/B B7

1 Ti puoi vestire come dice la moda e andare a spasso con chi vuoi
Ti puoi inventare una doppia vita per nascondere gli affari tuoi
Puoi buttarti sotto al treno oppure poi salirci sopra

E puoi rubare per quarant'anni e fare in modo che nessuno ti scopra
Il problema rimane identico il risultato lo sai qual è
Non c'è niente da recriminare va tutto bene così com'è
Tu non mi piaci in nessun modo e grazie al cielo io non piaccio a te
          G                                E
3 Vorrei dirtelo in un orecchio cosa puoi farci con quel sorriso
             G                  D
Con quel sorriso da passaporto sempre incollato sul viso
          F                  C           G               A
Credi davvero che ti può aiutare se una volta dovessi scegliere
        B7         A/B B7
da che parte stare?
        G              A              B7
Se una volta dovessi smettere di bluffare?

2

1 E la radio ci fa ballare ci manda musica da mangiare
A sera scende come un'emergenza sulla città
A notte promette bene piena di ossido e di sirene
È già pronto il domani lo stanno consegnando già
Io sono nato ieri lo sai senz'altro meglio di me
I segreti per restare a galla tu li conosci meglio di me
Ed è per questo che non mi piaci
E grazie al cielo io non piaccio a te


5. 300.000.000 di topi

F Bb/F C/F F
                 F                           Bb
1 Ci sono topi tutti in giro topi tutti intorno
 C                         F
topi mattina e sera topi mattina e giorno
sudici topi ludici giocano a nascondino
fanno tana nel tronco degli alberi dentro al nostro giardino
             Dm                         C7 F
ci sono topi sui tuoi capelli
        Eb             Bb  Dm                         C7 F
dei lunghi topi chiari topi sui tuoi capelli.
     Eb                      Bb                  EbBb
Ed io ti ho veduto salire  sopra un altare
e dire una messa da topi e per i topi pregare
        Ab
Eb
e cucire ho veduto vestiti da sposa per nozze di piombo
e topi girare e ballare sulla cima del mondo.

2 Bb Eb/Bb F Bb4Bb
   Bb Eb/Bb F Eb Bb
   Dm C Dm F

Dm C

1 Ci sono topi tutti intorno topi in via Frattina
traversavano la strada tranquillamente alle undici di mattina
sterminate distese di topi refrattarie ad ogni sterminio
sorridevano dalle finestre tutte d'oro e d'alluminio
erano i topi del magro cuore
seduti ad aspettare il nostro magro cuore.
Così ti ho veduto dividere e moltiplicare
con 300.000.000 di topi da calcolare
e trascorrere ho visto fanciulle con le guance di pesca
e pescatori pescare usare occhi per esca.

2


6. COSE

Eb Ab7+
               Eb           Ab7+
1 E' come il giorno che cammina
come la notte che si avvicina...
come due occhi che stanno a guardare
da dietro una tenda
e non si fanno notare.
E' come un albero nel deserto
come un trucco non ancora scoperto
come una cosa che era meglio non fare
come il cadavere di una stella
sulla schiuma del mare.
E' fulmine e' grandine
e' polvere e siccita'
acqua che rompe l'argine
e lascia una riga nera
                            Eb Ab7+ Eb
al primo piano di una citta'.
                     Fm7/Bb     Bb7
2 C'e' qualcuno che bussa, baby
               AbEb
aspettavi qualcuno?
Ho guardato fuori baby
e non ho visto nessuno.
                   Gm
C'e' qualcuno che bussa, baby
            AbEb
e muove la coda
c'e' qualcosa che passa
                       Bb7 Ab Eb Bb7
in questa stanza vuota.

1 Come una sagoma sul pavimento
come sabbia sotto il cemento
come una magra malattia
come il passato in una fotografia
come una terra che diventa straniera
come un mattino che diventa sera
sera di un giorno di festa
e di pioggia
che diventa tempesta.
Come un lungo saluto
come un sorriso che dura un minuto
come uno sguardo buttato al futuro
come un'occhiata
al di la' del muro.
2 E' venuto qualcuno, baby
che non si e' presentato
e' venuto lo stesso, baby
ma non era invitato
e' venuto qualcuno, baby
che ci guarda e sta zitto
e c'e' qualcosa che cambia
sotto questo soffitto.

Eb Ab7 (4) Eb Bb Ab/Bb Bb Ab/Bb Fm7/Bb

1 E' come il giorno che cammina
anzi e' come la notte che si trascina
come una nuvola sulla coscienza
come l'apocalisse
in un racconto di fantascienza
come dal nocciolo di un'esplosione
come dal chiuso di una nazione
come dal coro di una cattedrale
o dalla tana di un animale
come dal buco di una chiave
come dal ponte di un astronave
come io e te che stiamo a guardare
tutte queste cose passare.
2 C'e' qualcuno che bussa, baby
aspettavi qualcuno?
Ho guardato nel buio, baby
e non ho visto nessuno
troppe volte zero, baby
non vuol dire uno
c'e' qualcosa che brucia
in tutto questo fumo.

Eb Ab7 (8) Eb


7. Vento dal nulla

E
      E                   B     E     A  B B
1 Passa la tramontana sotto al ponte
  E            A      E  C#m                 B  E
Passa la tramontana mi batte sulla fronte
Passa la tramontana mi picchia al petto
Passa la tramontana si muore già di freddo
       C#m                    A                      E  B
Nessuno me lo sa spiegare da dove arriva
                E            F#7 B7                   E   A E A E
Quando passa la tramontana non si respira

1 Passa la tramontana e canta una canzone
Dentro quella canzone ci sta il tuo nome
Dentro quella canzone c'è un po' d'amore
Quando passa la tramontana mi batte il cuore
Nessuno me lo sa spiegare che cosa sia
Quando passa la tramontana se lo porta via
     G#m               G  A/G D
2 Passa la tramontana
    F#7     B
spazza la terra
 C                        G   D7        G    G7
Passa la tramontana viene la guerra
     C                                           F          C
B fermano le finestre si parla un po' più piano
              Am       Dm/A Am Dm/A Am
quando passa la tramontana
                       A
ti prenderò la mano
             B   E           A      E             A   B
3 Quando passa la tramontana sotto al ponte
         G#/B# C#m       A         E  C#m               F#m7 B7 E
Non c'è una nuvola in tutto il cielo per tutto l'orizzon            te
                          B                      E  A B B
B chiudono le finestre si accende la si re na
   G#/B# C#m   A     E  C#m          F#m7 B7 E
Sarà di    ali di passerotto la nostra ce             na
       C#m                A                        E   B
E insieme si farà la notte forse meno scura
           E           F#7          B7                     E
E leveremo dal fondo agli occhi un filo di paura

E A/E E F#m7 B7 E


8. Carne di pappagallo

G D A7 D G D  A7
      G                  D                  A7                      D
1 Carne di pappagallo non vogliamo mangiarne più
                 D                     A7
Signor padrone signor padrone
                 G                     D                   A7
D
Quando il giallo di questo sole, di questa fetta di melone
                  G                    D                           A7
Quando il giallo di questo sole diventerà arancione
                G   C#7 F#m7   B7         Em7  A7      D D7
Quando arriverà la sera dietro i tuoi tacchi di padrone
                  G        G#dim  D/A
Signor padrone signor padrone
                  A7                    D D7
non ne vogliamo mangiare più
                   G        G#dim D/A
Signor padrone signor padrone
                  A7                    D
non ne vogliamo mangiare più

G/D D G/D D

1 Tutta la vita lasciare andare, tutta la vita signor padrone
Dietro a queste traversine
Da non vederne più l'inizio ma non ancora la fine
Tutta la vita senza nessuna destinazione
Quando la rabbia e la preghiera diventeranno ragione
Signor padrone signor padrone
non ne vogliamo mangiare più
Signor padrone signor padrone
non ne vogliamo mangiare più
                   G                     A7                D       D7/F#
G
2 L'ho visto bene con i miei occhi venire giù dal cielo
      D        G   D      A/C#  C              A7
Un angelo di metallo         che pareva vero
              G                       A7                             D
D7 G
E una ragazza con un guinzaglio e un collare d'argento
               D         G    D              A/C#   C
A7
Ed ho sentito con le mie orecchie          contare fino a cento
      G                     D                     A7
D D7
E allora signor padrone non ne vogliamo mangiare più
                 G         G#dim  D/A
Signor padrone signor padrone
                 A7                    D
non ne vogliamo mangiare più

G D A7 D G D A7 (4) D

1Carne di pappagallo non ne vogliamo mangiare più
Signor padrone signor padrone
Quando il rosso di questo sole,
di questa scheggia di mattone
Quando il rosso di questo sole diventerà marrone
Quando il legno di questa foresta diventerà carbone
Signor padrone signor padrone
                                                      D7
non ne vogliamo mangiare più

2 L'ho visto con i miei occhi scendere giù dal cielo
Ed esplodere senza suono come se fosse vero
E dividersi questa pianura fra stelle e scintille
E l'ho sentita con le mie orecchie contare fino a mille
E allora signor padrone signor padrone
non ne vogliamo mangiare più
Signor padrone signor padrone
non ne vogliamo mangiare più


9. Lettera da un cosmodromo messicano

       Gm7/C        C7
1 Il bosco piano piano
B riprende le case
               F                 F
Sono immobili gli aeroplani
Negli aeroporti sotto la luna
1 Ammutoliscono i cani
Per la groppa delle montagne
Sono disperse le greggi
Abbandonati i pastori
        C7   Gm7/C
2 Io vivo fuori
in un cosmodromo messicano
F                       F
Tutto è forte è chiaro
Il cielo è un gigante
     Gm7/C       C7 Gm7/C C7
A vita è un acquario
                                          F
(Sopra di noi) la luce è immensa


     
Добавлено: 20.07.2013
Другие материалы по этой песне:
  • Аккорды и текст

Страница создана 20.07.2013
http://primanota.ru/francesco-de-gregori/miramare-album-chords.htm
Привет, Гость.
Предлагаем пройти революционный курс по гитаре.
Подарок от PrimaNota.Ru, забирай!