PrimaNota.ru - самый крупный в мире бесплатный архив песенных текстов, аккордов, табулатур и нот


883 - La Dura Legge Del Gol (Album) - аккорды и текст, видео

Регистрация Запомнить меня
Войти через:  Facebook Google Twitter Vk Yandex Mail.ru

883 - La Dura Legge Del Gol (Album) - аккорды и текст, видео

Печатать
Просмотров: 179
La Dura Legge Del Gol (Album)
883
-----------------
ANDRA' TUTTO BENE
-----------------

INTRO: F    Am    Dm     Bb  C  (2 volte)

F                 Dm
 Io e te chi l' avrebbe mai detto
      Eb                 Bb
io che avevo giurato che

non avrei fatto
F                  Dm
 mai piu' il mio errore di prendere
     Eb                Bb
e via  buttarmi subito

a capofitto
F
in un'altra storia
      Eb                      Bb
impazzire per la gloria io no
                    F
mi spiace ho gia' dato

e l'ho pagato
                          Eb
pero' sta di fatto che adesso
                  Bb
son seduto con te
         Eb              Bb       F
in un' auto a dirti all' orecchio che...

               Am
Andra' tutto bene
              Dm
non puo' succedere
          Bb     C
niente di male a due come noi
F               Am
 andra' tutto bene
             Dm
chi puo' dividere
           Bb             C
quello che siamo non puo' finire mai

Ci sono passato di qua
tante volte tante volte e poi
mi son scottato
per poi riguardandomi tutto
allo specchio dirmi dove avrei
cosi' sbagliato
forse non so dire le cose giuste al momento in cui
andrebbero dette
o almeno scritte
cosi invece di lasciar perdere
mi ritrovo qui
mano nella mano dicendoti...

Andra' tutto bene
non puo' succedere
niente di male a due come noi
andra' tutto bene
chi puo' dividere
quello che siamo non puo' finire mai

Pero' certe volte ci penso
e ho paura di sbagliare ancora
tutto quanto
cos'e'che rispetto al passato
e'cambiato
cosi tanto da
esser convinto
che 'sto giro e' tutto diverso
e che io non finiro'
in un altro massacro
da uscir piegato
poi mi basta stare un attimo con te che pero'
son sicuro di sapere che so...

Andra' tutto bene
non puo' succedere
niente di male a due come noi
andra' tutto bene
chi puo' dividere
           Bb             C          F
quello che siamo non puo' finire mai

Andra' tutto bene
non puo' succedere
niente di male a due come noi
andra' tutto bene
chi puo' dividere
quello che siamo non puo' finire mai




-------------
FINALMENTE TU
-------------

INTRO: D      G  A


D   G        A          D
cadono dall' orologio i battiti
  G          A
e non finiscono
D     G
mi dividono
   A              D
da quegli immensi attimi
   G                    A
rinchiusi nelle braccia tue

Corrono manovre incomprensibili
che poi si perdono
nel telefono
quegli occhi tuoi invisibili
ancora piu' distante tu

   G       A
Ma tu dove sei
     D      (A)     Bm
ogni giorno piu' difficile
   G     A     D
il tempo senza te
   G        A
ma tu tornerai
   D     (A)       Bm
io posso gia' distinguere
       G                           A
piu' vicini ormai io sento i passi tuoi

      G          A
e poi finalmente tu
    F#m         G
tiratardi sotto casa
                 A                 D
e di corsa sulle scale insieme a te
     G             A
un minuto ancora e poi
    D       (A)    Bm
uno sguardo tra di noi
           G            A                D
voglio guardare addormentarsi gli occhi tuoi


corrono dell'orologio i battiti
che mi riportano
per un attimo
a ricordare i fremiti
irraggiungibile realta'

ma tu dove sei
ogni giorno piu' difficile
il tempo senza te
ma tu tornerai
io posso gia' distinguere
piu' vicini ormai io sento i passi tuoi

e poi finalmente tu
tiratardi sotto casa
e di corsa sulle scale insieme a te
un minuto ancora e poi
uno sguardo tra di noi
voglio guardare addormentarsi gli occhi tuoi




----------------
INNAMORARE TANTO
----------------

INTRO: G      G  G     G F    C      G     G

G
Tu stai guardando la tua macchina
G         G
l' asfalto nero taglia il mondo a meta'
G          F
la citta' alle tue spalle
        C           G
e' l' ultima frontiera della civilta'
G       G
Il tuo motore starnutisce un po'
G         G
si spegne, tu nel panico che farai
G            F             C
io arrivo in  moto dalla polvere
        G
te lo riparo baby, tutto ok
        Em               C
peccato che non son cosi
          Em            C
nei problemi meccanici
         Em              C              D
non so distinguere un bullone da una brugola
  C        D
come posso fare...

  G                       D
voglio farti innamorare tanto
  G                              D
voglio diventare il tuo unico eroe
  EM               C           D
voglio essere il migliore al mondo
       G
almeno per noi due
voglio farti innamorare tanto
voglio che se parli con le amiche di me
possa dire "come lui al mondo
per me non ce n'e'"

vorrei esser sul tuo stesso aereo
mentre dilaga il panico
l' hostess dice che i due piloti
si son sentiti male pero'
ecco che mi alzo tranquillissimo
dico "il bestione ve lo porto giu' io"
si atterra tutti sani e salvi e tu
mi guardi come se fossi il tuo Dio
peccato che non son cosi
soffro anche di vertigini
per me e' gia' tanto avere preso la patente B
come posso fare...

voglio farti innamorare tanto
voglio diventare il tuo unico eroe
voglio essere il migliore al mondo
almeno per noi due
voglio farti innamorare tanto
voglio che se parli con le amiche di me
possa dire "come lui al mondo
per me non ce n'e'"

Ti sei seduta al bar a bere un caffe'
prima di andartene ti accorgi che
arriva un ticchettio stranissimo
dalla tua sedia sotto di te
gli artificieri ti circondano
mi faccio largo "la disinnesco io"
taglio deciso il filo giusto e tu
mi abbracci e gridi "voglio che tu sia mio!"
peccato che io in verita'
non ho ste grandi qualita'
ma son sicuro che ti amerei tantissimop
se ti puo' bastare

voglio farti innamorare tanto
voglio diventare il tuo unico eroe
voglio essere il migliore al mondo
almeno per noi due
voglio farti innamorare tanto
voglio che se parli con le amiche di me
possa dire "come lui al mondo
per me non ce n'e'"



---------------------
LA REGOLA DELL' AMICO
---------------------

INTRO: Eb  Bb  Cm  Gm
       Ab  Eb  Fm  Cm
       Db      Bb Bb


C
Io
               Em7     F
non capisco che gli fai
         G                  Em7
quando arrivi in mezzo a noi
             Am    F          G
tutti i miei amici si dileguano
           C
e vengon li
                  Em7     F
prendon posto accanto a te
              G            Em7
accanto ai tuoi capelli che
      Am
hanno quel profumo
      F               G
e' il balsamo o sei tu  che emani
   F                G
tutti qui ci provano
                    Em7
aspettano un tuo segno
                  Am
e intanto sperano
                     F                   C
che dal tuo essere amica nasca cosa pero'
                G
non si ricordano
       F         G
il principio naturale che

   C   G  Am7  G  F    C  Dm7 C       G
la regola dell' amico non sbaglia mai
        F             G
se sei amico di una donna non ci
C    G Am7 G     F    C     Dm7  C     G
combinerai mai niente mai, "non vorrai
     F               G
rovinare un cosi bel rapporto"

[violini, ripetono gli stessi accordi del ritornello]


Tu
parli e tutti ascoltano
ridi e tutti ridono
e' una gara a chi ti asseconda di piu'
mentre tu
giochi e un poco provochi
pero' mai esageri
sul piu' bello te ne vai via
sola e lasci tutti cosi
a rodersi perche'
"ha dato retta a un altro
non cagando me
pero' domani le offriro' da bere e poi
staro da solo con lei"
non riescono a capire che

la regola dell' amico non sbaglia mai
se sei amico di una donna non ci
combinerai mai niente mai, "non vorrai
rovinare un cosi bel rapporto"
regola dell'amico proprio perche'
sei amico non ci combinerai mai niente
mai niente mai "non potrei
mai vederti come fidanzato"

Io
vedo i lampi d' odio che
tutti stan lanciando a te
mentre stai entrando
mano nella mano con lui
che magari non avra'
la nostra loquacita'
ma lo vedo che sa
dove metterti le mani
qui i commenti piovono
"che cazzo c'entra con lui
e' stupida lo so
che la fara' soffrire
invece io sarei
il tipo giusto per lei"
non riescono a capire che

la regola dell' amico non sbaglia mai
se sei amico di una donna non ci
combinerai mai niente mai, "non vorrai
rovinare un cosi bel rapporto"
regola dell' amico proprio perche'
sei amico non combinerai mai niente
mai niente niente mai "non potrei
mai vederti come fidanzato"

OUTRO: stessi accordi del ritornello.


---------------------
LA DURA LEGGE DEL GOL
---------------------

la tonalita' originale e':  LA bemolle.


INTRO: D7+  D  D7+  D  C      D7+  D

    D
Chi le ha inventate le fotografie

chi mi ha convinto a portar qui le mie
    C
che poi lo sappiamo
        D
scattan le paranoie
   D
Le facce nelle foto accanto a noi

entrate nelle nostre vite e poi
    C
scappate di corsa
        D
per non tornare mai
          C                    G
Quanti in questi anni ci han deluso
       C                    G              D
quanti col sorriso dopo l' uso ci hanno buttato
        C                     G
si alza dalla sedia del bar chiuso
     C                        G          F
lentamente Cisco e all' improvviso dice "voi
      Em                  D            C
non capite un cazzo e' un po' come nel calcio"
D     G              C
E' la dura legge del gol
       G                C
fai un gran bel gioco pero'
       Em              D          G
se non hai difesa gli altri segnano
           D
e poi vincono
     G             C
loro stanno chiusi ma
     G              C
alla prima opportunita'
       Em          D                  C
salgon subito e la buttan dentro a noi
            D          G
la buttan dentro a noi


Da queste foto io non lo direi
che di tutta 'sta gente solo noi
siam rimasti uniti
senza fotterci mai
Sull' amicizia e sulla lealta'
ci abbiam puntato pure l' anima
per noi chi l' ha fatto
chi per noi lo fara'
Quanti i questi anni ci han deluso
quanti col sorriso dopo l' uso ci hanno buttato
si alza dalla sedia del bar chiuso
lentamente Cisco e all' improvviso dice "voi
non capite un cazzo e' un po' come nel calcio"

E' la dura legge del gol
faio un gran bel gioco pero'
se non hai difesa gli altri segnano
e poi vincono
loro stanno chiusi ma
alla prima opportunita'
salgon subito e la buttan dentro a noi
la buttan dentro a noi


Il tipo con il cappellino blu
dei New York Yankees quello li sei tu
mi sa che anche al cesso
te lo tenevi su
E quella nella foto accanto a te
non e' il fenomeno della tua ex
quella che diceva "scegli o loro o me"
Quante in questi anni ci han deluso
quante ci hanno preso e poi di peso ci hanno buttato
si alza dalla sedia del bar chiuso
lentamente Cisco e col sorriso dice "noi
abbiam capito tutto e' un po' come nel calcio"

E' la dura legge del gol
gli altri segneranno pero'
che spettacolo quando giochiamo noi
non molliamo mai
loro stanno chiusi ma
cosa importa chi vincera'
perche' in fondo lo squadrone siamo noi
        D
lo squadrone siamo noi.

CORO: G   C   G   C   Em  D C G   D  (ad libitum)




----------------
NESSUN RIMPIANTO
----------------

intro: C  F  Am  G  C  F  Am  G  (F)

C               F   G
tutti mi dicevano vedrai
C                   F     G       F
e' successo a tutti pero' poi
Am                G     F              G
ti alzi un giorno e non ci pensi piu'
C            F  C           G
la scorderai      ti scorderai di lei
Am                  F      G
solo che non va proprio cosi
    Am          G       F    C
ore spese a guardare gli ultimi
           Am        Em          F
attimi in cui tu eri qui con me
            C               F
dove ho sbagliato e perche'
          C            G    F  G
ma poi mi son risposto che,    non ho

      C          F      Am         G
chorus: NESSUN RIMPIANTO, NESSUN RIMORSO
           C           F     Am        G
        SOLTANTO CERTE VOLTE CAPITA CHE
               C           F       Am           G
        APPENA PRIMA DI DORMIRE MI SEMBRA DI SENTIRE
        IL TUO RICORDO CHE MI BUSSA MA IO NON APRIRO'

come dicon tutti il tempo e'
l' unica cura possibile
solo l'orgoglio ci mette un po'
un po'di piu'per ritirarsi su
per' mi ha aiutato a chiedermi
se era giusto essere trattato cosi
da un persona che diceva di amarmi e proteggermi
prima di abbandonarmi qui

chorus: NESSUN RIMPIANTO NESSUN RIMORSO
        SOLTANTO CERTE VOLTE CAPITA CHE
        APPENA PRIMA DI DORMIRE MI SEMBRA DI SENTIRE
        IL TUO RICORDO CHE MI BUSSA MA IO NON APRIRO

solo:      F7+       C9        F7+        G7

chorus: NESSUN RIMPIANTO NESSUN RIMORSO
        SOLTANTO CERTE VOLTE CAPITA CHE
        APPENA PRIMA DI DORMIRE, MI SEMBRA DI SENTIRE
        IL TUO RICORDO CHE  MI BUSSA MA IO NON APRIRO'

solo:  C  F  Am  G  (X4 VOLTE)

fine:  F



--------------
NON MI ARRENDO
--------------

INTRO: [pianoforte, ogni riga e' una battuta in 4/4]
 B    B7
 E      B
        C#m7 B E
 F#
 D#m7
 G#m7
 C#m7  B
 F#
 B
 B
 E
 C#m7
 F#
 D#m7
 G#m7
 E  G#m7
 F#


B                  E
Tanto ti aspettero'
                   C#m7                    F#
ti guardero' abbracciare il tuo amore e poi
        D#m7               G#m
ti parlero' di qualunque cosa per non
C#m7       G#m       F#
farti dire come  stai
E                B
  forse tu non mi vedrai
A               E
  ma io saro' sempre dietro agli angoli bui
B                D
  ti apriro' la strada
                E
non ti lascero' mai
mai mai


Io non mi arrendero'
tanto so che il tempo mi aiutera'
solo di notte quel brivido alla gola
di malinconia per te
Quel profumo sentiro'
e il tuo corpo come per incanto sara'
quasi uscito dal sogno
quasi mia realta'

[E]                B
   Forse un giorno sara' bello
G#m             F#         E
   fare tardi insieme a te
            B
   e contare i passi tuoi
G#m                   F#
   sulle scale dei pensieri miei
E
   come se, come se
        F#
   come tutto il mondo
E                      B
   fosse fermo ad osservare noi
                   F#
   forse un giorno sara' bello
E              B
   sara' bello prima o poi

[pianoforte]    B
  B
  E
  C#m7
  F#
  D#m7
  G#m7
  E   G#m
  F#

E                B
  forse tu non mi vedrai
A                E
  ma io saro' sempre dietro gli angoli bui
B                 D                    E
  ti apriro' la strada non ti lascero' mai


E non mi fermero'
neanche se seduta li accanto a lui
ti vedro' accendere gli occhi
nel racconto di cose belle tra di voi
forse non succedera'
ma magari il tuo sguardo il mio incrocera'
ti alzerai e di colpo
il tuo sogno si avverera'

Forse un giorno sara' bello
fare tardi insieme a te
e contare i passi tuoi
sulle scale dei pensieri miei
come se, come se
come tutto il mondo
fosse fermo ad osservare noi
forse un giorno sara' bello
sara' bello prima o poi

OUTRO [pianoforte]
 B
 B
 B
 G#m
 F#
 E
 B
 G#m
 F#
 E
 F#
 E
 B
 B
 F#
 E
 B


--------------
NON TI PASSA +
--------------

la tonalita' originale e' LA bemolle.


INTRO: D    A    Bm   D   G   D   G A D

D                  A
bello non ti passa piu'
      Bm         D
te la sei voluta tu
        G            D
vuoi la bicicletta e poi
    G      A        D
pedalare & cazzi tuoi

D       G     A       Bm
Livello uno pupazzo patetico
D         G                A           Bm
vestito a festa all' una a pranzo dai suoi
D        G      A         Bm
"signora sa una pasta al forno
G               A        D
cosi' non l' ho mangiata mai"


Livello 2 l' interrogatorio
"ma con mia figlia tu che intenzioni hai
lei ha bisogno di uno serio
spero non ci deluderai"

       F#                    Bm
Poi di corsa dagli amici del bar
               G                        D
almeno per mezz'ora un po' di tranquillita'
      F#          Bm
ma da come guardano
       G          A
sembra che mi dicano:

"bello non ti passa +
te la sei voluta tu
vuoi la bicicletta e poi
pedalare e cazzi tuoi"

livello 3 le menate da panico
"non sei lo stesso che eri un anno fa
eri romantico piu' spesso
sento gia' che non durera' "

livello 4 gli altarini si scoprono
mollato in tronco senza dir neanche bah!
telefonate notti in bianco
perdita della dignita'

Poi di corsa dagli amici del bar
faro' finta di niente che nessuno lo sa
pero' mi conoscono
e so che capiscono

"bello non ti passa +
te la sei voluta tu
vuoi la bicicletta e poi
pedalare e cazzi tuoi"

Livello 5 almeno ci siamo noi
non sara' tanto pero' ci bastera'
aperitivo cena fuori
approvato all' unanimita'!!!

livello 6 a volte ritornano
ti vedo in fondo al ristorante con lui
con degli amici tanto antichi
che sembrate antichi anche voi

Io d' istinto te lo direi
ma con uno del genere che cazzo ci fai?
pero' in fondo e' giusto cosi
perche' sono sicuro che con quello li

"bella non ti passa +
te la sei voluta tu
vuoi la bicicletta e poi
pedalare e cazzi tuoi"



-----------
SE TORNERAI
-----------

D
Ti ricordi quell' estate
   D7+
in moto anche se pioveva
B
tentavamo un po' con tutte
Em
cosa non si raccontava
A
ci divertivamo anche con
D
delle cose senza senso
G
questo piccolo quartiere
A
ci sembrava quasi immenso
D
poi le strade piano piano
D7+
ci hanno fatto allontanare
B
e il motivo sembra strano
Em
non lo saprei neanche dire
A
solo ti vedevo qualche
D
volta in giro con quegli altri
G
tu che mi dicevi qualche
A
sera passero' a trovarti
Em
io che avevo i fatti miei
                  A
ti ricordi quella con quegli
Em
occhi grandi che anche tu
             A
mi dicevi e' troppo bella
Em
forse e' stato il tempo
                       A
forse quella solitudine che
Em            G
ci portiamo dentro pero'
A      A       D          A
credimi se tornerai magari poi noi ricon-
Em           A
quisteremo tutto
                D
come tanti anni fa
           A
quando per noi
         Em              A
forse la vita era piu' facile
Em
forse e' stato il tempo
                     A
forse quella solitudine che
Em            G
ci portiamo dentro
       A         A
troppo grande per noi


D
ti ho rivisto stamattina
D7+
sul giornale la tua foto
B
steso su quella panchina
Em
non sembravi neanche tu
A
forse te la sei cercata
D
forse non sei stato forte
G
non mi importa ma non so
A
se eri pronto per la morte
Em
e io sempre per i fatti miei
                    A
con un' altra donna con degli
Em
occhi grandi che anche tu
               A
mi diresti e' troppo bella
Em
forse e' stato il tempo
                     A
forse quella solitudine che
Em
ci portiamo dentro

pero'

A      A       D          A
credimi se tornerai magari poi noi ricon-
Em           A
quisteremo tutto
                D
come tanti anni fa
           A
quando per noi
         Em              A
forse la vita era piu' facile
        D
se tornerai
       A
magari poi
         Em          A
noi riconquisteremo tutto
                   D
come tanti anni fa
           A
quando per noi
         Em              A
forse la vita era piu' facile.

OUTRO: D      A     Em    A  (ripetere ad libitum)




--------------
UN GIORNO COSI
--------------

INTRO:  A      F#m   E   D       E   E  (2 volte)

       A                      D
Scorre piano piano la statale cinque due sei
      A                      D
passa posti che io mai e poi mai
              A
avrei pensato fossero cosi
       D
ancora come quando qui
          A                             D
il cinquantino mi portava via dai guai
         E                F#m
invece di svoltare a scuola
       E                  F#m
andava giu' alla ferrovia
      G          D
due minuti di paura
               E
poi pronti via    (poi pronti via)

A mia moto scorre piano sulla 526
attraversa dei profumi che poi
un metro dopo non li senti piu'
io respiro e mando giu'
prima di perderli che non si sa mai
da lontano un' altra moto
sta venendo verso me
alza il braccio fa un saluto
che bello e'  (che bello e')
mi fa sentire che

A                     F#m
  Basta un giorno cosi
  E     D                E     E
a cancellare centoventi giorni stronzi e
A                     F#m
  basta un giorno cosi
E      D                       E          D
a cacciarmi via tutti gli sbattimenti che
        F#m         E             D
ogni giorno sembran sempre di piu'
        F#m       E          D
ogni giorno fan paura di piu'
        F#m             E
ogni giorno pero'non adesso adesso adesso
    D
che c'e' un giorno cosi


A mia moto scorre piano piano fino in citta'
il sole tra non molto tramontera'
mi fermo al rosso di un semaforo
che mi da tempo ancora un po'
prima che la moto torni al suo garage
Il bambino su quell' auto
guarda indietro e vede me
alza il braccio e fa un saluto
che bello e'  (che bello e')
mi fa sentire che

Basta un giorno cosi
a cancellare centoventi giorni stronzi e
basta un giorno cosi
a cacciarmi via tutti gli sbattimenti che
ogni giorno sembran sempre di piu'
ogni giorno fan paura di piu'
ogni giorno pero'non adesso adesso adesso
che c'e' un giorno cosi

OUTRO: A      F#m   E   D       E    E
       A      F#m   E   D       F#m   E
       D      F#m       E         D E A







--
ciao da Nippo

-------------------------------------------
e-mail: misternippo@STOPtiscalinet.it
[togli STOP dal mio indirizzo]
-------------------------------------------
my home page:  http://pentolone.freeweb.org
-------------------------------------------



     
Добавлено: 01.06.2013
Другие материалы по этой песне:
  • Аккорды и текст

Страница создана 01.06.2013
http://primanota.ru/883/la-dura-legge-del-gol-album-chords.htm
Привет, Гость.
Предлагаем пройти революционный курс по гитаре.
Подарок от PrimaNota.Ru, забирай!